Come scegliere la caldaia a condensazione?

Anche se non sei un esperto, avrai certamente sentito parlare delle caldaie a condensazione.

Questi moderni dispositivi consentono di risparmiare notevolmente sulla bolletta del gas, dato che sono particolarmente efficienti e per questo in grado di offrire un risparmio considerevole.

Nel momento in cui decidiamo di sostituire la nostra vecchia caldaia con una nuova, certamente quella a condensazione è la prima che ci viene in mente. Ma quale scegliere tra tutte?

Si tratta di una decisione non indifferente perché la caldaia ha l’importante compito di offrire acqua calda sanitaria e riscaldamento in casa, dunque ci teniamo ad acquistare un modello particolarmente efficiente. Vediamo allora di capirne di più di seguito.

Caldaia a condensazione vs caldaia tradizionale

Ci sono delle differenze che chiaramente caratterizzano le caldaie a condensazione e quelle di tipo tradizionale.

Per quel che riguarda le caldaie a condensazione diciamo che queste vanno a condensare il vapore acqueo dei gas di scarico che producono.

Il calore che viene estratto da questa condensazione viene adoperato dalla stessa caldaia e ciò le consente di avere un rendimento più alto ottimale rispetto i modelli di caldaia tradizionale.

Le caldaie normali infatti, non consentono di recuperare il calore dei fumi e si tratta dunque di un evidente spreco energetico. Ad ogni modo c’è da dire che le caldaie di tipo tradizionale sono più economiche.

Quale caldaia a condensazione scegliere?

Oggi il mercato offre una grande varietà di caldaie a condensazione. Per scegliere quella più adatta dobbiamo anche considerare le dimensioni del nostro appartamento o eventuali esigenze specifiche.

La potenza

Se il nostro appartamento è infatti abbastanza grande e ci sono tante stanze, o se addirittura la casa si sviluppa su più piani, certamente sarà necessario un modello particolarmente potente.

Se al contrario si tratta di un appartamento standard, e dunque di quadratura che non supera i 120 metri quadri, va bene una caldaia con potenza di 24 kW per acqua calda sanitaria e riscaldamento.

Certamente nel computo della scelta va tenuto conto anche di quello che è l’isolamento termico dell’appartamento ed il tipo di radiatori o il sistema di riscaldamento presente in casa.

Il rapporto qualità prezzo

Bisogna sempre considerare il rapporto qualità prezzo quando si valuta l’acquisto di un dispositivo per casa.

Nel caso di una caldaia bisogna considerare ad esempio la qualità dello scambiatore di calore e del bruciatore, perché da questi dipende il buon funzionamento della caldaia.

Accertiamoci per questo che ciascun elemento della nostra caldaia sia realizzato con elementi di qualità e che siano certificati.

Avremo certamente così una caldaia più efficiente che ci consentirà di risparmiare energia e dunque gas.

La classe energetica

La classe energetica è un fattore che non può essere trascurato quando ci si chiede quale possa essere la caldaia giusta da acquistare.

La classe energetica infatti ci dice quale sia il consumo di un determinato modello e quali possano essere alcune sue specifiche funzioni.

In base al loro livello di efficienza energetica, le caldaie sono classificate secondo quattro differenti classi:

  • Una stella
  • Due stelle
  • Tre stelle
  • Quattro stelle

Le caldaie a 4 stelle sono quelle che consentono di ottenere un risparmio energetico maggiore e chiaramente hanno un costo più elevato rispetto le altre.

Se stai pensando dunque di acquistare una nuova caldaia, quella a condensazione potrebbe fare al caso tuo.

Essa è infatti in grado di garantirti un interessante risparmio economico e consentirti di contribuire a rispettare maggiormente l’ambiente. Parlane per questo con il tuo tecnico di installazione caldaie di fiducia e chiedi il suo parere circa le moderne caldaie a condensazione.