Come ripristinare la luce quando salta

Prima di iniziare, ti informiamo che le interruzioni di corrente possono generalmente derivare da uno sbalzo di tensione nell’impianto dovuto alla presenza di troppi dispositivi elettrici collegati alla rete.

Se stai riscontrando questo problema, non preoccuparti, potesti risolverlo anche senza dover chiamare un tecnico. In questo post ti spieghiamo come fare.

In caso di incidente grave, sarà necessario sentire direttamente la società che gestisce la tua fornitura elettrica. Semplicemente consultando il loro sito ufficiale, puoi reperire i numeri di telefono che ti consentiranno di contattarli per avere lumi circa il problema.

Passaggi per ripristinare il contatore elettrico

Raggiungi il contatore elettrico. Il primo passo è quello di verificare se l’interruzione di corrente è dovuta ad uno sbalzo di tensione o meno. Per riuscirci devi fare quanto segue:

Vai al quadro elettrico che di solito si trova all’ingresso di casa o in cucina e aprilo. Vedrai che ci sono degli interruttori. Quindi abbassali tutti e attendi 10 secondi. A questo punto rimettili su, procedendo da destra verso sinistra. L’elettricità tornerà automaticamente.

Se non ha funzionato, e gli interruttori si abbassano di nuovo automaticamente, prova a leggere la sezione successiva.

Contatta il tuo distributore di energia elettrica

Se non sei riuscito a ripristinare l’elettricità seguendo i passaggi del punto precedente, dovresti fare quanto segue. Innanzitutto dovrai chiamare il fornitore di energia elettrica che opera nella tua zona, poiché è l’azienda che gestisce il servizio erogato in casa tua e magari possono avvisarti relativamente ad eventuali lavori di manutenzione presenti nella strada in cui vivi.

Ricorda che per identificarti con il distributore dovrai indicare il tuo numero cliente, puoi trovarlo su ogni bolletta (solitamente è indicato in alto a sinistra). Ad ogni modo se gli episodi per i quali salta la luce sono costanti, dovrai verificare che la tua potenza contrattata sia adeguata: potrebbe infatti essere necessario aumentare la potenza del contatore.

Raccomandazioni tecniche

Se invece il problema non è relativo al tuo fornitore, e dunque l’anomalia tecnica è presente solo nel tuo appartamento, in questo caso il consiglio è quello di contattare un servizio di pronto intervento 24.

Ricorda inoltre che se si tratta di un guasto che non sei in grado di individuare, né tantomeno riparare, fai bene ad evitare di procedere a tentativi perché in quel caso metteresti a repentaglio la tua sicurezza e quella di tutte le altre persone presenti in casa.

Meglio per questo motivo lasciar fare ad un tecnico e capire il perché non sia possibile ripristinare la corrente nonostante tu abbia già provato a rimettere nella posizione corretta gli interruttori.

Potrebbe ad esempio trattarsi di un corto circuito presente in casa, in quanto magari qualcuno potrebbe avere accidentalmente bagnato una presa con dell’acqua e per questo motivo il sistema va in blocco di sicurezza.

Ecco perché diventa necessario attendere l’intervento di un tecnico specializzato ed evitare di effettuare operazioni fai da te.

Raccomandazioni finali

Per dispositivi come il frigorifero, la prima cosa da fare è tenere chiusa la porta del dispositivo, così che la temperatura degli alimenti rimarrà invariata fino a 12 ore dopo il suo spegnimento, più o meno.

Da quel momento, il cibo inizierà a scongelarsi. Se il problema non sarà stato ancora risolto, dovresti riempire il frigorifero con impacchi di ghiaccio per mantenerlo freddo; nel caso in cui il frigorifero sia pieno questo sarà certamente un vantaggio, in quanto la presenza di più cibi aiuta a mantenere meglio la temperatura.

Solitamente un tecnico specializzato è in grado di risolvere problemi di questo tipo in breve tempo, per cui se ne chiami uno non appena riscontrato questo problema, la luce tornerà a presto in casa ed anche il frigorifero tornerà a refrigerare correttamente i cibi.