Daily Archives

One Article

Main

Regione Lombardia promuove gli investimenti esteri

Posted by Massimo Miceli on
Regione Lombardia promuove gli investimenti esteri

La Regione Lombardia guarda oltre i confini nazionali e soprattutto aiuta gli operatori di tutto il mondo a investire nel territorio più produttivo d’Italia. In particolare, la Giunta ha definito i criteri della manifestazione di interesse per la mappatura delle opportunità di insediamento e di investimento in Regione. “Con il lancio della manifestazione d’interesse Regione Lombardia intende costruire un’offerta di investimento ampia e strutturata da presentare agli investitori esteri, quale leva per la ripresa socio-economica post pandemia e per la tenuta del posizionamento competitivo del territorio lombardo sul piano internazionale” si legge in una nota. 
“La Lombardia – ha detto l’assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia, Guido Guidesi “è la Regione più attrattiva d’Italia e vogliamo continui ad essere meta privilegiata per gli investitori esteri. Questa iniziativa vuole dare un’opportunità concreta a chi vuole venire ad investire in Lombardia”.

Due tipologia d’offerta

Le tipologie d’offerta sono due. La prima riguardante le aree edificabili ed edifici esistenti quali opportunità di insediamento per attività di tipo prevalentemente economico e comprendenti sia le aree pronte all’uso sia le aree e gli immobili dismessi. La seconda rivolta a progetti di riqualificazione e/o di sviluppo urbano strategici per il territorio quali opportunità di investimento. Per entrambe le tipologie di offerta potranno essere candidate opportunità di proprietà pubblica e/o privata, in questo secondo caso previa attivazione di una procedura ad evidenza pubblica. Per dare accesso a tute le informazioni, nasce anche la piattaforma digitale www.investinlombardy.com dove saranno pubblicati opportunità e progetti. Allo stesso tempo, verranno attivati a livello nazionale e internazionale eventi, meeting, conferenze, convegni, fiere, campagne di comunicazione, editoria a supporto di questa operazione.

Le categorie degli insediamenti

Per quanto concerne le opportunità di insediamento queste sono le funzioni ammesse: produttivo, direzionale, turistico-ricettivo, logistica e trasporti, istruzione e formazione, residenziale per studentati, strutture sanitarie, assistenziali e/o ospedaliere e residenziale per anziani e impianti sportivi. I siti, di proprietà pubblica o privata, potranno essere candidati da: i Comuni (singoli o in aggregazione) Comunità Montane, Province, Città Metropolitana.

Valori degli investimenti

Il valore minimo dell’investimento, comprensivo dei costi di acquisizione dell’area e dei costi di realizzazione del progetto, sarà pari o superiore a 10 milioni di euro ad eccezione di progetti inerenti edifici storici e di particolare pregio, che potranno essere ammessi anche se di valore inferiore; superficie lorda di pavimento pari o superiore a 8.000 mq, ad eccezione di progetti inerenti edifici storici e di particolare pregio, che potranno essere ammessi anche se di superficie inferiore.