Daily Archives

One Article

Siti vetrina

Come scegliere l’asciugatrice ideale

Posted by Massimo Miceli on

Il ritmo frenetico della vita che conduciamo, insieme ad un generale calo dei prezzi delle asciugatrici, ha fatto si che questa sia diventata un elemento sempre più apprezzato e utilizzato nelle case degli italiani.

Perché comprare una asciugatrice?

Ci sono molte ragioni che possono incoraggiarci a decidere di acquistare una asciugatrice e unirla agli elettrodomestici che abbiamo già. Il più comune è il clima: nelle zone in cui piove molto spesso, appendere i vestiti sulla terrazza, la facciata o il bucato è una vera seccatura, se non impossibile.

Tipologie di asciugatrice, quante ne esistono?

Attualmente esistono diverse offerte elettrodomestici dedicate alle asciugatrici, come ad esempio quelle a condensazione, a evacuazione e a pompa di calore. Ognuna ha i suoi pro e contro, ed ovviamente bisogna vedere quali sono le proprie necessità per individuare il modello perfetto.

Le asciugatrici ad evacuazione sono le più semplici nel loro funzionamento: riscaldano l’aria attraverso una resistenza elettrica e la proiettano verso i vestiti per mezzo di una turbina di ventilazione, espellendola fuori da un tubo. Il principale vantaggio delle asciugatrici ad evacuazione è il loro prezzo, anche se consumano molta energia e hanno bisogno di molto spazio libero intorno.

Le asciugatrici a condensazione sono più complesse, poiché passano l’aria calda e umida attraverso un’unità di condensazione, nella quale poi l’aria si trasforma in acqua che va a finire in un secchio. Quelle a condensa costano di più, ma sono più efficienti e asciugano meglio. Le asciugatrici a pompa di calore sono più efficienti ma anche le più costose.

Fattori decisivi nella scelta

Oltre alla tipologia, ci sono altri fattori importanti nella scelta dell’asciugatrice. Ad esempio, l’efficienza energetica, di cui abbiamo già parlato a lungo. Il consiglio è per questo quello di optare per un modello che sia almeno classe A. Consumerà molto meno energia e acqua di una classe B, anche se più di una A ++. Se si utilizza l’asciugatrice solo in determinati momenti, e ciò che si sta cercando è il risparmio, è meglio acquistare una asciugatrice a evacuazione. Se si ha intenzione di farne un utilizzo settimanale, ad esempio per asciugare lenzuola e asciugamani, è possibile acquistarne una a condensa. E se si ha intenzione di usarla ogni giorno, e si è interessati a rispettare l’ambiente, l’essiccatore a pompa di calore è la soluzione migliore.